oBiettivo raggiunto!

Settimana tutt’altro che rilassante, le parole di coach Veronica Mariani (ce l’abbiamo solo noi!!!):
“Ad inizio settimana ho chiesto ai ragazzi di non perdere la concentrazione, di non mollare neanche un attimo perché la vittoria di gara 1 ci ha premiati per la perseveranza e la costanza e mollare già in allenamento sarebbe potuto significare involontariamente riaprire la serie.
Eravamo determinati a chiudere la serie in casa, ma si sa, la settimana prima di una finale non tutti gli allenamenti vengono bene.
Eppure, ci troviamo al saluto del venerdì col dire:  Che sia l’ultimo venerdì!”
Quindi anche (o soprattutto) questa settimana si suda e non per il caldo.

Lo starting six: Oprandi-Massaccesi, Nobili-Paterniani, Volpini-Silvestroni e Quaglia in seconda linea.

Sarà che dovevamo scaricare la tensione accumulata, sarà la preoccupazione che Civitanova, giustamente agguerrita, prendesse il controllo della partita, sarà che il pubblico era tanto, organizzato e rumoroso, fatto è che siamo partiti forte, molto forte, talmente forte che coach Bernetti è costretto a fermate il cronometro sul 14-5.
Una U.S. Volley’79 praticamente fantasma sta cercando di regalarci la promozione, il coach civitanovese chiede il suo secondo time-out poco dopo (17-7), questa volta sembra abbia funzionato, i suoi ragazzi arrivano anche a -3 (18-15); ma bisogna fare i conti con Capitan Paco, dopo un errore in attacco si guadagna il pallone e infila una serie di ace che fa molto male a Civitanova e porta a casa il primo set.

Il secondo parziale vede Martinez e compagni risorgere come l’araba fenice; inizia così un furioso testa a testa che culminerà con un break richiesto dal nostro coach appena dopo due erroracci di concentrazione (11-14).
Riprendiamo il gioco e, a fatica, anche il controllo della partita; questa volta è Civitanova a fermare il gioco dopo aver subìto un allungo di +4 (19-17) grazie anche alla serie di battute di Mattia Cardinali che hanno messo in difficoltà la ricezione rosso/blu.
Il momento è delicato, i nostri ragazzi non sembrano proprio concentrati, i numeri non sembrano consigliarlo, ma Veronica richiama tutti all’ordine dopo due errori che ancora una volta fanno suonare il campanellino della perdita di concentrazione. Al rientro, proprio quando Civitanova sembra avere il pareggio in tasca (21-23), una bella sequenza di punti “assortiti” lascia la U.S.Volley ’79 a bocca asciutta, la posta raddoppia.

Nel terzo set Civitanova sembra più combattiva, le schermaglie si equivalgono fino al punteggio di 8-8, poi una serie di colpi da parte dei nostri attaccanti ci fa guadagnare un gap di tutto rispetto (+6), quando il coach civitanovese richiama i ragazzi (18-12). Martinez e compagni rientrano dal break rigenerati, ma non riescono ad accorciare lo svantaggio accumulato, mister Bernetti tenta un ultimo break sul 23-19 nella speranza di tirar fuori dai suoi quella grinta che sembra sopita.
Gli avversari riescono a rosicchiare un paio di punti, ma un errore in attacco di Martinez ci consegna il biglietto di ingresso nella tanto cercata serie B!!!

Buona la prova dei nostri ragazzi, ma direi assolutamente fantastica la prova dei tifosi, di sicuro la componente fondamentale che ha permesso di raggiungere questo traguardo.
Il palazzetto gremito ha sfoderato un tifo organizzato e persistente che ha sicuramente tenuto alta la combattività dei nostri ragazzi, non si vedeva tanta gente dai tempi della serie maggiore.

Un grandissimo applauso a tutti quanti e soprattutto ai nostri due condottieri, un Capitan Nobili che, con la sua calma professionalità, ha sempre tenuto alta la competitività dei ragazzi e il regista di questo capolavoro, il nostro coach Veronica Mariani che, nonostante la sua giovane età, è riuscita a guadagnarsi la completa fiducia dei suoi ragazzi.

Non mi voglio dilungare oltre misura, per cui lascio al prossimo articolo il ringraziamento a TUTTI i ragazzi della rosa che hanno sudato, lottato e alcune volte sofferto per riuscire a raggiungere questo meritatissimo oBBiettivo.
Alcuni di loro lo hanno fatto ben sapendo che molto probabilmente non sarebbero scesi nemmeno in campo, ma consapevoli che il loro apporto è fondamentale per la buona “resa” dei sette che giocano.

Fatemi fare un ultimo appunto, la gara è stata diretta in modo magistrale da un arbitro d’eccezione (e direi anche eccezionale); Eliana Cappelletti che ha voluto chiudere con noi la sua carriera, ha diretto in maniera ferma e determinata un incontro che poteva diventare “elettrico”. Veramente complimenti!!

Squadra Set 1 Set 2
Set 3
Risultato
Nova Volley Loreto 2014 25 25 25 3
U.S. Volley ’79 16 23 23 0

 

Squadra Battute
sbagliate
Ace Errori Muri
Nova Volley Loreto 2014 11 8 22 9
U.S. Volley ’79 7 3 21 5

Galleria fotografica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: