Atto finale: gara 1

Settimana delicata quella che ci separa dalla finale.
Non sempre è stato facile trovare la concentrazione, complice le assenze, che seppur inevitabili e sempre per motivi più che validi, si fanno sentire ancora di più.
Lavoriamo comunque a testa bassa cercando di non vanificare alcuno sforzo.
Ed eccoci a sabato.

Il nostro starting six: Oprandi-Massaccesi, Volpini-Silvestroni, Nobili-Paterniani e Quaglia libero.

Avvio non esattamente felice, appena dopo tre punti Massaccesi, nel tentativo di recuperare un attacco avversario, cade male e accusa un forte dolore alla spalla che lo costringe a lasciare il campo di gioco.
La tenzone resta in equilibrio fino al sedicesimo punto poi, complice qualche errore di troppo, sul 22-19 il nostro coach deve interrompere con un time-out, Civitanova sta prendendo troppo spazio.
Purtroppo il set è compromesso, si cambia campo con la US Volley ’79 che si aggiudica il primo set.

Il secondo parziale vede Massaccesi di nuovo in campo, nel frattempo un (neanche tanto) provvidenziale Walter lo rimette in sesto.
Anche in questa frazione di gioco si va avanti con una serie di testa a testa fino a 15, poi Martinez e compagni mettono il turbo e filano dritti verso il secondo traguardo, soffriamo molto i loro attacchi, arranchiamo come se fossimo in salita. Frazione di gioco piuttosto nervosa, sarà un cartellino rosso dato a Paco ( 😯 ) a determinarne la fine.

Si rientra in campo con i civitanovesi sempre più determinati, ma stavolta siamo noi a partire; una serie di muri ben assestati costringono coach Bernetti a fermare i ragazzi (6-10). Siamo incontenibili, i nostri attacchi partono da ogni quadrante del campo e Civitanova non riesce a trovare un assetto difensivo efficace.
Ormai in balia di un disorientamento che sembra cronico, dopo una serie di errori la US Volley ’79 chiede il suo secondo time-out (13-20); nonostante la compagine avversaria rientri in campo col fumo al naso, accorciamo le distanze e prendiamo un po’ di fiducia.

Il quarto set procede con un punto-a-punto esaltante, con Civitanova che sembra condurre la rotta e noi che gli stiamo attaccati al fianco fina a quando uno scatenato Silvestroni rifila ai suoi ex 3 punti consecutivi; Civitanova ferma il gioco sul 18-20.
Stop che non sembra aver dato i frutti sperati, al rientro due errori di Civitanova e l’accoppiata Nobili-Paterniani pareggiano il conto dei set.

Inizia il tie-break, ma Martinez e la sua squadra non sembrano accorgersene tanto che coach Bernetti deve richiamare la loro attenzione sul 1-5.
Time-out poco proficuo, Civitanova sembra troppo sorpresa dalla nostra “rinascita” e non riesce a farsene una ragione, nemmeno dopo il secondo stop richiesto a -8.
C’è poco da fare, tiriamo dritti fino alla fine trainati da un Massaccesi poco contenibile e poco contenuto.

Un grande applauso va ai nostri ragazzi che hanno saputo completamente rivoltare un risultato che sembrava ormai scontato, a partire da chi non è entrato ma ha incitato i compagni; passando da chi è entrato solo per battere; per terminare con Cardinali che si è trovato a rimpiazzare “al volo” Massaccesi.
Così come un grandissimo applauso va al pubblico che, oltre ad essere veramente numeroso, è stato sicuramente uno degli attori fondamentali alla riuscita dell’opera.
Ottimo gioco, con l’attacco equamente distribuito da Oprandi e la difesa con tutti i ragazzi partecipi e ben condotta da Quaglia.
Interessanti i numeri che sottolineano la qualità di entrambe le formazioni.

Il prossimo appuntamento è per sabato prossimo alle 21 al Palaserenelli, ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE!!!

Squadra Set 1 Set 2
Set 3
Set 4
Set 5 Risultato
U.S. Volley ’79 25 25 18 19 5 2
Nova Volley Loreto 2014 22 19 25 25 15 3

 

Squadra Battute
sbagliate
Ace Errori Muri
U.S. Volley ’79 15 3 15 5
Nova Volley Loreto 2014 14 5 15 16

R.P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: